SUDAFRICA

A CACCIA DI EMOZIONI

Un viaggio in Sudafrica, il “Paese arcobaleno”. Denominazione coniata dall’arcivescovo Desmond Tutu, è l’icona più rappresentativa del Sud Africa grazie anche all’opera pacificatrice del padre nazionale, Nelson Mandela. Sotto la sua guida, in circa 30 anni il paese è uscito dagli anni bui dell’apartheid avviandosi verso il futuro.
Questo stupefacente mosaico di etnie ed ambienti naturali si trova all’estremo sud dell’Africa, oltre il Tropico del Capricorno. Partendo dalla cosmopolita Città del Capo, si attraversano le meraviglie paesaggistiche della Penisola del Capo e della Garden Route. Rigogliosi vigneti, sconfinate campagne e foreste tropicali che si affacciano sulle frastagliate coste tra l’oceano Atlantico e l’oceano Indiano.

 

Più a nord, sull’altopiano, la spettacolare catena montuosa del Drakensberg fa da corona a boschi di conifere ed alle savane tropicali. Qui è il regno incontrastato dei Big Five, le specie più ambite dai turisti nei safari fotografici. Scorgere un leopardo che sonnecchia sul ramo di un albero, durante il proprio viaggio in Sudafrica, è un’emozione indimenticabile.

 

Il Parco Nazionale Kruger è il luogo ideale per l’incontro con i Big Five. Si tratta della più grande riserva naturale del paese, un’area di circa 20.000 km² tra le province sudafricane di Mpumalanga e Limpopo. I suoi confini oltrepassano quelli nazionali e si fondono nel grande parco sovranazionale Great Limpopo Transfrontier Park. Ma gli animali non sono gli unici protagonisti della regione. Infatti è qui che sono state trovate testimonianze della presenza umana, come il popolo dei boscimani.

 

L’esperienza del safari nel Parco Kruger è complementare a quella in riserva privata. Qui è possibile avventurarsi con le jeep 4×4 nei sentieri, alla ricerca dei Big Five.
Scegliere la giusta combinazione di ambiente naturale e comfort, è la chiave per arricchire il proprio viaggio in Sudafrica. La Makalali Game Reserve si trova nella Provincia di Limpopo, tra bush e aperta savana. La riserva ospita 42 specie di mammiferi, fra cui i Big Five, leoni. Poiché i locali comuni della struttura affacciano su un ruscello ed una pozza di abbeverata, è frequente l’avvistamento degli animali comodamente seduti in poltrona o da bordo piscina.

 

Una giornata nella savana è scandita dalla natura. Per questo motivo, diversificare i momenti dei safari nel corso della giornata è fondamentale. Così si massimizzano le probabilità di incontrare le diverse specie. Durante il safari mattutino, prima dell’alba, la natura si risveglia; mentre in quello pomeridiano, che termina dopo il tramonto, è possibile avvistare gli animali più attivi durante le ore notturne.
Al contrario, le ore centrali della giornata, generalmente molto calde e con scarse possibilità di avvistamento animali, sono dedicate al riposo.

 

Quali documenti ti servono per un viaggio in Sud Africa?
I cittadini italiani possono viaggiare per turismo in Sud Africa.
Si richiede il Green Pass da ciclo vaccinale (almeno 1 dose) o da guarigione, OPPURE in mancanza di questi, risultato negativo di un tampone antigenico effettuato nelle 48 ore prima dell’imbarco.
Controlla il sito ufficiale di VIAGGIARE SICURI per gli ultimi aggiornamenti.

TOUR MAP

TOUR GALLERY

viaggio-sudafrica-kruger-elefante
viaggio-sudafrica-knysna
viaggio-sudafrica-mpumalanga
viaggio-sudafrica-port-elizabeth
viaggio-sudafrica-kruger
viaggio-sudafrica-kruger-elefante
viaggio-sudafrica-knysna
viaggio-sudafrica-mpumalanga
viaggio-sudafrica-port-elizabeth
viaggio-sudafrica-kruger
facebook