REPUBBLICHE BALTICHE

VILNIUS, RIGA E TALLINN: NELLE LUMINOSE TERRE DELL’AMBRA

Viaggio nelle Repubbliche Baltiche

Estonia, Lettonia e Lituania sono chiamate i Paesi dell’Ambra perché ricche di questa preziosa pietra fossile. In comune hanno anche gran parte dell’ambiente naturale, di storia, economia e cultura.

Eppure ogni repubblica ha un suo carattere ben definito, da scoprire e conoscere. I centri storici sono ancora a misura d’uomo, con tesori architettonici di grande valore: Vilnius e Riga sono state dichiarate dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità.

Fuori città la natura è integra, di una bellezza dolce e ondulata: campagne, boschi di betulle, villaggi dalle case in legno.

Orgogliose della loro indipendenza e libere dal retaggio sovietico, le Repubbliche sono pervase dal fervore del rinnovamento, ma vecchio e nuovo convivono in perfetta armonia.

 

Inizia insieme a noi il tuo viaggio nelle Repubbliche Baltiche:
– Viaggio nelle Repubbliche Baltiche cosa vedere
– Natura nelle Repubbliche Baltiche
– Viaggio nelle Repubbliche Baltiche cosa serve
– Viaggio nelle Repubbliche Baltiche curiosità

 

Viaggio nelle Repubbliche Baltiche cosa vedere

La città di Tallinn è una delle più antiche capitali nord europee e ancora oggi rappresenta un vero gioiello medievale, con le sue maestose mura completate da 46 torri, alcune delle quali ancora accessibili, e con un centro storico Patrimonio dell’Umanità Unesco, conservato in maniera perfetta.

La Città Vecchia, con i suoi palazzi dall’atmosfera gotica, gli antichi vicoli e i fantastici scorci panoramici, merita una visita durante il soggiorno.

Riga, città molto vivace, ricca di colori e di creatività, è apprezzata per il carattere fantasioso e alternativo. Anche lei eletta Patrimonio UNESCO, grazie ai suoi palazzi Art Nouveau e al centro storico.

Vilnius, la capitale della Lituania, è una città ricca di fascino ed è frequentata dai turisti per l’atmosfera vivace e per la ricchezza di monumenti e strutture architettoniche. Secondo la tradizione, la sua storia inizia sulla collina di Gediminas, dove è ancora visibile la torre dell’antico castello quattrocentesco.

Qui si trova la biblioteca più antica di tutta la Lituania e il suo centro storico più antico dell’est europeo che, tra stradine, vicoli, cortili e monumenti, offre l’impressione di un viaggio a ritroso nel tempo.

 

Natura nelle Repubbliche Baltiche

Tutta la regione baltica offre un continuo succedersi di paesaggi naturali, dalle foreste ai boschi, dai laghi alle spiagge, con la possibilità di conoscere da vicino la ricca fauna locale: non solo cicogne, ma anche cervi, linci e persino orsi e lupi.

Di fronte alle rive dell’Estonia si possono trovare più di 2.000 isole, per la maggior parte incontaminate. Le isole estoni sono principalmente rurali, con alcune tracce dell’epoca vichinga e medievale.

La Lettonia invece ospita alcuni dei mammiferi più grandi d’Europa, come alci e orsi. Qui trova terreno fertile anche una specie rara di orchidea.

Per quanto riguarda la Lituania, la parola d’ordine è foreste, ricoprono infatti 1/4 del territorio. Ma la Lituania conta anche cinque parchi nazionale e diverse riserve naturali, ospitando una grande biodiversità.

 

Viaggio nelle Repubbliche Baltiche cosa serve

Oggi, i cittadini italiani possono viaggiare per turismo nelle Repubbliche Baltiche. Sono necessari il passaporto o la carta di identità valida per l’espatrio, entrambi in corso di validità.
Controlla il sito ufficiale di Viaggiare Sicuri per Lituania, Lettonia e Estonia per gli ultimi aggiornamenti.

 

Viaggio nelle Repubbliche Baltiche curiosità

Il nome della regione geografica, baltici, si deve ai balti, una popolazione indoeuropea che si stabilì lungo le coste del Baltico e che parlavano una delle lingue baltiche. Il nome deriva da bhel che vuol dire bianco.

L’ambra del Mar Baltico è reputata tra le più preziose al mondo e rappresenta l’80% della produzione mondiale. Anticamente i mercanti attraversando la Via Dell’Ambra raggiungevano i Paesi più lontani di Europa, Asia e Nord Africa dove commercializzavano la preziosa resina fossile, nota anche come “oro lituano”.

La Collina delle Croci, in Lituania, è un luogo molto singolare: si tratta di una piccola altura sulla quale si vedono oltre 400mila croci, piantate da abitanti locali, pellegrini, stranieri e persone di passaggio nel corso degli ultimi decenni.

La tradizione di porre una croce sulla collina in realtà è antica, ma fino circa cento anni fa le croci erano poco più ci un centinaio. Durante il regime sovietico, le croci vennero più volte demolite, ma dopo ogni demolizione sono diventate sempre più numerose. Oggi si contano decine di migliaia di croci, dalle più piccole in plastica alle vere e proprie opere d’arte, oltre a tabernacoli, rosari e immagini sacre.

 

È il momento di iniziare il tuo viaggio: si parte a Maggio 2024.

MAPPA DEL VIAGGIO

Baltiche-TDS-map

 

Programma di viaggio in breve

1° giorno, martedì 21 maggio 2024: Bergamo Orio al Serio > Vilnius
Ritrovo dei signori partecipanti all’aeroporto di Bergamo, disbrigo delle formalità d’imbarco e doganali e partenza con volo low cost Ryanair FR 2872 delle 11h05 per Vilnius. All’arrivo, previsto alle 14h30, dopo 2h25’ di volo, incontro con la guida e tour panoramico prima della sistemazione in hotel nelle camere riservate per la cena e pernottamento.

2° giorno, mercoledì 22 maggio 2024: Vilnius > Trakai > Vilnius
Prima colazione e cena. Pranzo libero.
Mattinata dedicata al proseguimento della visita guidata della capitale lituana, che abbraccia un inedito miscuglio di culture e tradizioni lituane, polacche, ebraiche e russe. Si visiteranno il centro storico con la Cattedrale, la città vecchia con la Chiesa ortodossa dello Spirito Santo, e la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo. Nel pomeriggio partenza per Trakai (30 km, 40’) antica capitale del Granducato della Lituania e visita del castello medievale. Rientro in hotel a Vilnius, cena e pernottamento.

3° giorno, giovedì 23 maggio 2024: Vilnius > Siauliai > Rundale > Riga
Pensione completa.
Partenza per la visita di Siauliai (213 km, 3h) con la Collina delle Croci, luogo di pellegrinaggio simbolo di libertà e dell’incrollabile anima nazionale lituana. Successiva visita di Rundale (Km 80, 1h10’) la famosa residenza barocca, soprannominata “piccola Versailles dei Baltici”. Proseguimento per Riga (Km 85, 1h20’) e sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

4° giorno, venerdì 24 maggio 2024: Riga
Prima colazione e cena. Pranzo libero.
Intera giornata dedicata alla visita guidata della capitale lettone, la più grande delle tre capitali baltiche. Visita del centro storico con la Piazza del Municipio, la Porta Svedese e il complesso di case dette “dei tre Fratelli”, del Gatto, e delle varie gilde. La visita termina presso il Duomo, dove, dopo la visita interna, si avrà la possibilità di assistere (a pagamento) a un piccolo concerto di Organo (20’) che si tiene tutti i giorni a mezzogiorno. Pranzo libero. Nel pomeriggio, completamento della visita con il quartiere Art Nouveau. Cena in hotel e pernottamento.

5° giorno, sabato 25 maggio 2024: Riga > Sigulda > Parnu > Tallinn
Pensione completa.
Partenza per Tallinn, capitale dell’Estonia, in direzione nord. Sosta a Sigulda (Km 53, 1h’), per la visita della rocca di Turaida, costruita nel 1200 circa sui resti di un antico forte livone (ingresso incluso). Proseguimento lungo la strada che costeggia il mar Baltico fino a Parnu (Km 180, 2h30’) famosa stazione termale e balneare per una passeggiata libera. Arrivo a Tallinn (Km 130, 2h) previsto nel tardo pomeriggio, sistemazione nelle camere riservate in hotel, cena e pernottamento.

6° giorno, domenica 26 maggio 2024: Tallinn
Prima colazione e cena. Pranzo libero.
Intera giornata dedicata alla visita guidata della città, con la parte alta di Tallinn, sulla collina di Toompea con la Cattedrale di Aleksandr Nevsky, il Duomo protestante in stile gotico, le mura, e la parte bassa con la Chiesa di San Nicola (ingresso incluso alla Chiesa e al museo), che ospita un’interessante collezione di opere tardo medievali tra cui spicca un grande polittico raffigurante una Danza Macabra, capolavoro di Bernt Notke. Si visiteranno inoltre la piazza del Municipio, le antiche vie medievali che portano al monastero di Santa Caterina che oggi ospitano diverse botteghe di artigianato tradizionale e il palazzo di Kadriog, costruita da Pietro il Grande di Russia come elegante residenza estiva, con i suoi colorati giardini. Cena e pernottamento.

7° giorno, lunedì 27 maggio 2024: Tallinn > Bergamo Orio al Serio
Prima colazione.
Mattinata dedicata al tour panoramico della città. Resto della giornata a disposizione per visite individuali. Trasferimento in aeroporto a Tallinn e rientro a Bergamo.

TOUR GALLERY

viaggio-nelle-repubbliche-baltiche-tallinn
viaggio-nelle-repubbliche-baltiche-vilnius
viaggio-nelle-repubbliche-baltiche-trakai
viaggio-nelle-repubbliche-baltiche-collina-delle-croci
viaggio-nelle-repubbliche-baltiche-riga
viaggio-nelle-repubbliche-baltiche-tallinn
viaggio-nelle-repubbliche-baltiche-vilnius
viaggio-nelle-repubbliche-baltiche-trakai
viaggio-nelle-repubbliche-baltiche-collina-delle-croci
viaggio-nelle-repubbliche-baltiche-riga
facebook