GIAPPONE

IL PAESE GENTILE

Viaggio in Giappone a settembre

Parti con noi per il Sol Levante, con questo viaggio in Giappone a settembre! Da sempre, il Paese è sinonimo di armonia ed equilibrio, valori che ogni abitante cerca instancabilmente lungo il proprio percorso di vita. Nonostante l’incalzare della globalizzazione, sembra che questi principi non siano stati completamente persi e dimenticati. Visitando il Paese del Sol Levante, ci si rende conto di come grattacieli e templi zen, centri commerciali e meditazione possano coesistere armoniosamente.

La cultura giovanile colora con sfumature vivaci i moderni centri finanziari, mentre i profumi e i suoni della tradizione si adattano al variare delle stagioni.

Il rosso intenso degli aceri in autunno, i delicati fiori di pesco in primavera, il canto estivo delle cicale e il silenzio secolare delle terre innevate compongono il ritmo della vita giapponese. Questi questi elementi narrano millenni di storia anche nel cuore della modernità.

 

Inizia insieme a noi il tuo viaggio in Giappone a settembre:
– La via del tè
– Viaggio in Giappone a settembre organizzato
– Giappone e tradizione
– Giappone e modernità
– Viaggio in Giappone a settembre cosa serve

 

La via del tè

Una delle “vie” della tradizione giapponese, forse la più celebre, è la cerimonia del tè, un rito intriso del fascino della cultura nipponica.

Questo antico rituale trova le sue radici in Cina, durante un periodo di intensi scambi culturali tra le due nazioni. Le prime testimonianze risalgono al VIII secolo, documentate nel Canone del Tè, scritto dal monaco Lu Yu durante la dinastia Tang. Questo prezioso documento narra non solo le origini mitologiche del tè e il suo processo di lavorazione, ma anche gli strumenti necessari alla sua preparazione e degustazione, fino a un incredibile totale di 28.

La cerimonia del tè non è solo un’arte dedicata alla preparazione del tè stesso, ma si trasforma anche in una cerimonia spirituale. Ogni gesto dell’ospitante e degli ospiti attinge al processo meditativo proprio delle pratiche zen.

Per seguire la perfetta Chadō (la via del tè), sono identificati quattro principi fondamentali da rispettare: Rispetto (敬), Armonia (和), Purezza (清), Tranquillità (寂), il tutto ispirandosi al principio del wabisabi, secondo il quale la bellezza risiede nella transitorietà.

Partecipare alla cerimonia del tè è un’esperienza imperdibile, e farlo a Kyoto, il tempio della tradizione per eccellenza, la rende ancora più indimenticabile.

Durante il nostro viaggio in Giappone a settembre, la cerimonia del tè è già inclusa nel pacchetto. Avrai l’opportunità di immergerti nell’atmosfera di una machiya tradizionale e assaporare il tè matcha. Un salto indietro nel tempo, nel Giappone d’altri tempi.

 

Viaggio in Giappone a settembre organizzato

Un viaggio in Giappone a settembre offre l’opportunità di immergersi in un mondo fatto dei silenzi della tradizione, ma anche della vibrante modernità, creando contrasti che contribuiscono a dipingere un quadro indimenticabile. Per godere appieno di tutto ciò che il Paese ha da offrire, è essenziale pianificare un itinerario completo che non lasci nulla al caso.

Tokyo, l’imponente metropoli dalle mille anime, è da esplorare sia di giorno che di sera, mentre Nikko e Kamakura rappresentano le antiche capitali ricche di storia e fascino. Il Monte Fuji, simbolo senza tempo del Giappone, offre una vista mozzafiato e un’esperienza indimenticabile.

Kyoto, il prezioso tesoro culturale del Paese, incanta con i suoi templi e giardini incantevoli, mentre Himeji con il suo maestoso castello dell’airone bianco e Hiroshima e Miyajima, meno conosciute ma ricche di significato storico, completano il quadro della storia giapponese.

Durante il viaggio, è possibile immergersi nelle esperienze tradizionali che arricchiranno l’esperienza, come il pernottamento in un ryokan per provare le onsen e gustare una cena kaiseki, o viaggiare a bordo del treno proiettile shinkansen, noto per la sua puntualità e pulizia, e provare un tipico bento per un pasto “alla giapponese” durante il viaggio.

 

Giappone e tradizione

Niente è più coinvolgente per immergersi nell’atmosfera tradizionale giapponese di trascorrere una notte in un ryokan. Queste antiche locande, risalenti al periodo Edo e rimaste pressoché immutate nel tempo, sono caratterizzate dai pavimenti in tatami e dalle porte in carta di riso.

All’esterno, si possono ammirare curati giardini giapponesi con piccoli stagni e tempietti votivi, mentre all’interno si trovano i tradizionali letti con futon posati direttamente sul pavimento. Qui è possibile vivere l’esperienza delle onsen, i bagni termali giapponesi, che offrono un momento di relax e rigenerazione. Dopo un bagno ristoratore, ci si veste con gli yukata e si cena provando la cucina kaiseki.

Il concetto di washoku sintetizza le varie interpretazioni regionali della tradizione culinaria giapponese, che spaziano dai piatti di tutti i giorni alla raffinata cucina kaiseki. Rispettando il delicato equilibrio tra uomo e natura tipico della cultura giapponese, la presentazione del cibo in recipienti di lacca, ceramica, legno o bambù contribuisce al grande fascino del Washoku. Questa cucina non mira solo a soddisfare il palato, ma coinvolge tutti e cinque i sensi.

La stagionalità gioca un ruolo fondamentale, con l’utilizzo degli ingredienti tipici di ogni periodo dell’anno. Inoltre, la cucina giapponese segue la teoria cinese dello Yin-Yang e dei cinque elementi, garantendo la presenza di cinque sapori, cinque colori e cinque metodi di cottura, coinvolgendo tutti e cinque i sensi nell’esperienza gastronomica.

Se sei curioso e interessato alla trazione giapponese non puoi perderti allora il nostro video.

 

Giappone e modernità

Tokyo, situata alla foce del fiume Sumida, fu denominata Edo, la porta sul fiume, quando Ieyasu Tokugawa stabilì qui il suo shogunato. Nel 1868 divenne la capitale del Giappone con il nuovo nome, che letteralmente significa “Capitale Orientale”.

Questa metropoli tentacolare è conosciuta come la città dalle mille anime, lo strambo ombelico del mondo. Di giorno è popolata da salaryman e ragazze in divisa, mentre di sera si illumina con luci al neon.

Tokyo è considerata una delle più affascinanti capitali del pianeta poiché qui le tradizioni dei secoli passati coesistono con gli elementi in continua evoluzione della cultura urbana più moderna. Nonostante ospiti un quarto della popolazione giapponese, con 12 milioni di abitanti nell’area metropolitana, vanta un sistema di trasporto pubblico altamente sviluppato ed efficiente che permette una mobilità straordinaria nonostante la densità della popolazione.

Le sue architetture futuristiche la fanno somigliare a una sorta di New York in costante trasformazione, ma qui le parole chiave sono efficienza, sicurezza e cortesia.

Per un occidentale, è insolito muoversi liberamente in una città straniera senza l’ansia di dover badare al proprio portafogli. A Tokyo, è sufficiente consultare una mappa della città per ricevere gentilmente assistenza da parte dei residenti.

Tokyo è stata inclusa nella lista dei 1000 luoghi del mondo che meritano di essere visitati almeno una volta nella vita… inizia da qui il tuo viaggio alla scoperta del Giappone!

Viaggio in Giappone a settembre cosa serve

Per questo viaggio in Giappone a settembre, è necessario avere un passaporto in corso di validità. Nessun visto è richiesto.
Controlla il sito ufficiale di VIAGGIARE SICURI per gli ultimi aggiornamenti.
È il momento di iniziare il tuo viaggio in Giappone a inizio Settembre 2024.

MAPPA DEL VIAGGIO

viaggio-in-giappone-mappa

 

Programma di viaggio in breve

1° giorno, mercoledì 25 settembre 2024: Milano > (Doha)
Ritrovo dei signori partecipanti all’aeroporto di Milano Malpensa in tempo per il volo di linea Qatar QR128 per Tokyo, via Doha, delle 16h15. Arrivo a Doha per le 23h00 locali.

2° giorno, giovedì 26 settembre 2024: (Doha) > Tokyo
Coincidenza con il volo Qatar QR806 delle 02h35 diretto a Tokyo. Arrivo previsto all’aeroporto di Tokyo Narita alle 18h55 locali. Disbrigo delle formalità doganali e di sbarco e, a seguire, incontro e accoglienza da parte della vostra guida parlante italiano per il trasferimento in hotel con bus riservato (74 Km, 57’).
Discesa in hotel per la sistemazione nelle camere riservate e cena libera.

3° giorno, venerdì 27 settembre 2024: Tokyo
Prima colazione e pranzo incluso. Cena libera.
Dopo la prima colazione in hotel, partenza per l’intera giornata dedicata alla visita guidata della città di Tokyo con bus riservato e guida. La visita includerà il santuario shintoista Meiji Jingu e il quartiere metropolitano di Shinjuku, dove spiccano i grattacieli del Metropolitan Governement Offices (progettati da Tange Kenzo). Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio completamento delle visite con la sosta fotografica alla Piazza del Palazzo Imperiale, e il quartiere di Asakusa, dove si trova il complesso del venerato Tempio Sensōji dedicato alla dea Kannon. Tempo a disposizione per scoprire Nakamise Dori, affollata di bancarelle tradizionali. Rientro in hotel con bus riservato e cena libera.

4° giorno, sabato 28 settembre 2024: Tokyo > Nikko > Tokyo
Prima colazione e pranzo incluso. Cena libera.
Prima colazione in hotel. A seguire, trasferimento in bus privato a Nikko (150 km, 2h30’), centro religioso e Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. La città si trova a circa 2h30’ da Tokyo, in un’area montuosa di rara bellezza. Il complesso templare, molto articolato e di grande ricchezza decorativa, si trova immerso in boschi secolari che conferiscono al sito un’aura mistica molto suggestiva. Visita al complesso templare che ospita il Santuario Toshogu e il mausoleo del fondatore dello shogunato di Tokugawa. Visita ai templi Futarasan e Taiyu-in. Pranzo in ristorante locale. Rientro a Tokyo nel pomeriggio e cena libera.

5° giorno, domenica 29 settembre 2024: Tokyo > Kamakura > Isawa Onsen
Pensione completa con cena tradizionale giapponese in ryokan.
Colazione in hotel. Partenza con bus privato per Kamakura (60 km, 1h30’). La città si trova sulla costa a sud di Tokyo ed è caratterizzata da moltissimi antichi templi sparsi fra le sue colline. Visita al tempio zen Hokokuji, immerso nella famosa foresta di bamboo e alla grande statua di Buddha (Daibutsu) in bronzo alta più di 11 metri, attrazione famosissima della città. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio, proseguendo per la regione dei Cinque Laghi del Fuji e arrivo nel tardo pomeriggio a Isawa Onsen. Sistemazione in ryokan, una struttura alberghiera tradizionale, scelta appositamente in un’area rurale frequentata solo da turismo locale giapponese, per permettervi di immergervi davvero nell’esperienza giapponese.
Queste antiche locande risalenti al periodo Edo, dal quale sono rimaste pressoché immutate, sono caratterizzate dai pavimenti in tatami e dalle porte in carta di riso, curati giardini giapponesi con piccoli stagni e tempietti votivi, e dai tradizionali letti con futon sul pavimento. Qui proverete l’esperienza delle onsen, i bagni termali giapponesi. Cena tradizionale giapponese al ryokan e pernottamento.
I vostri bagagli verranno spediti direttamente a Kyoto (1 bagaglio per persona). Si raccomanda di preparare un bagaglio a mano (borsa, zaino, trolley… non ci sono limitazioni di peso, si considerino gli spazi limitati dei bagagliai treni) per la notte.

6° giorno, lunedì 30 settembre 2024: Isawa Onsen > Lago Kawaguchi > Mishima > Kyoto
Prima colazione e pranzo incluso. Cena libera.
Dopo la prima colazione in ryokan, proseguimento verso il lago Kawaguchi, con visita a Iyashi no sato, piccolo museo a cielo aperto costruito nella posizione esatta in cui un tempo sorgeva un villaggio tradizionale con le tipiche case dal tetto in paglia, prima di essere raso al suolo da un tifone nel 1966. Quarant’anni dopo, una ventina di queste abitazioni sono state completamente ricostruite e trasformate in gallerie, botteghe artigianali, ristorantini e musei in cui scoprire l’artigianato locale e lo stile di vita delle persone che abitavano questo luogo. A seguire visita al Parco Oishi, dal quale si ammira lo spettacolo del Monte Fuji e pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio trasferimento alla stazione Mishima (60 km, 1h00’) per salire a bordo del famoso treno proiettile shinkansen e proseguire alla volta di Kyoto. Arrivo in serata e trasferimento in hotel. Cena libera.
Consigliamo, in compagnia della vostra accompagnatrice Travel Design Studio, una passeggiata nel quartiere di Gion, famoso per le architetture tradizionali che sono state il set di diversi film celebri, tra cui Memorie di una Geisha. Attraversando i vicoli di Pontocho, il quartiere tradizionale che costeggia il fiume Kamo, potrete essere così fortunati da avvistare le famose geisha.

7° giorno, martedì 1° ottobre 2024: Kyoto
Prima colazione e pranzo incluso. Cena libera.
Intera giornata dedicata alla visita guidata della città con bus riservato e guida; la Firenze del Giappone, miracolosamente scampata alle devastazioni dell’ultima guerra mondiale. Qui si trova il 20% dei tesori nazionali del Paese, tra cui 17 siti dichiarati dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità e più di 1800 templi risalenti alle varie epoche. Visita dei siti più significativi: il Kinkakuji, Padiglione d’Oro, e il suo bel giardino in stile giapponese, il Castello di Nijo, famoso per il pavimento in legno detto “dell’usignolo e il Sanjusangendou, il tempo dedicato alle 1001 manifestazioni della dea Kannon. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio, proseguimento con visita del distretto di Arashiyama, ai piedi delle cosiddette “Storm Mountains”, sobborgo rurale carico di fascino e bellezza famoso soprattutto per la sua foresta di bambù. Rientro in hotel con bus privato. Cena libera.

8° giorno, mercoledì 2 ottobre 2024: Kyoto > Nara > Fushimi Inari > Kyoto
Prima colazione e pranzo incluso. Cena libera.
Partenza con bus privato per la visita al tempio shintoista di Fushimi Inari, famoso per le moltissime porte rosse donate come ex voto da privati ed aziende. Proseguimento alla volta di Nara (47 Km, 1h). La città è universalmente famosa per i bei parchi che circondano il suo complesso templare. Visita al tempio di Todaiji, attrazione principale che ospita la statua del Grande Buddha, la più grande in Giappone, e al Nara-koen parco pubblico realizzato nel 1880. All’interno ospita una popolazione di 1200 cervi molto docili e molto interessati ai biscotti che i turisti acquistano dai venditori locali. Prima del buddismo erano considerati i messaggeri degli dei, e oggi sono considerati Tesoro Nazionale. Pranzo in ristorante locale e rientro a Kyoto con bus privato. Visita al tempio Kiyomizu, uno dei templi più famosi del Giappone.

9° giorno, giovedì 3 ottobre 2024: Kyoto
Prima colazione e pranzo incluso. Cena libera.
In mattinata, completamento della visita guidata della città. Si visiterà una tradizionale casa da thè, una machiya, nel centro storico di Kyoto e si assisterà alla famosa cerimonia del thè. Proseguimento per il Tempio del Padiglione d’Argento, Ginkaku-ji. Qui visiterete il famoso giardino zen: un lago bianco di ghiaia sui cui spicca il Kogetsudai, un cumulo di sabbia a rappresentare il Monte Fuji. Pranzo libero. Pomeriggio a disposizione per il completamento delle visite individuali o per lo shopping.

10° giorno, venerdì 4 ottobre 2024: Kyoto > Miyajima > Hiroshima > Himeji
Prima colazione e pranzo incluso. Cena libera.
Trasferimento in treno proiettile shinkansen a Hiroshima (244 km, 1h) e visita guidata della città con bus privato. Tragicamente famosa per essere stata uno dei due bersagli delle bombe atomiche americane, il 6 agosto 1945, oggi Hiroshima è stata coraggiosamente ricostruita e accoglie i visitatori offrendo diversi spunti; tuttavia, il cuore pulsante rimane il Viale della Pace. Unico superstite tra gli edifici di questo quartiere, l’Atomic Bomb Dome, uno scheletro di palazzo sovrastato da una cupola anch’essa scheletrica, apre il viale che attraversa il Parco omonimo, l’Heiwa-koen. A chiudere il percorso, il cenotafio, progettato dal famoso architetto giapponese Kenzo Tange, che riporta i nomi di tutte le vittime accertate, e la fiamma eterna, che continuerà a bruciare finché non verranno definitivamente abolite tutte le armi nucleari. Poco oltre, il Museo del Ricordo e della Pace che, attraverso oggetti, fotografie, pannelli e plastici, racconta la storia di Hiroshima prima, dopo e durante il tragico scoppio della bomba. Pranzo in ristorante locale e successiva visita all’isola sacra di Miyajima: imbarco sul battello, la traversata dura solo 10 minuti ma è come essere trasportati in un’altra dimensione. L’isola è suolo sacro immerso nella natura, i templi sparsi sul territorio sono collegati da sentieri e nella baia troneggia il bellissimo torii rosso, spettacolare alla luce del tramonto. Visita del santuario di Itsukushima, patrimonio dell’UNESCO. Al termine, trasferimento a Himeji e sistemazione in hotel. Cena libera.
I vostri bagagli verranno spediti direttamente all’aeroporto di Osaka (1 valigia per persona). Si raccomanda di preparare un bagaglio a mano (borsa, zaino, trolley… non ci sono limitazioni di peso, si considerino gli spazi limitati dei bagagliai treni) per la notte.

11° giorno, sabato 5 ottobre 2024: Himeji > Osaka > (Doha)
Prima colazione in hotel, pranzo libero.
Visita del castello di Himeji, considerato il più bel castello del Giappone, è anche uno dei pochi originali e non ricostruito, sfuggito agli incendi, ai terremoti e alle devastazioni della guerra. Proseguimento per Osaka (94km, 1h20’). Nel pomeriggio, passeggiata nel quartiere di Dotonbori. A seguire trasferimento all’aeroporto Kansai (splendido progetto di Renzo Piano) in tempo per il volo Qatar QR803 delle 18h10 di rientro in Italia, via Doha. Arrivo a Doha alle 23h00 locali.

12° giorno, domenica 6 ottobre 2024: (Doha) > Milano
Coincidenza con il volo Qatar QR123 delle 02h00 per Milano. Arrivo all’aeroporto di Milano Malpensa alle 07h10 locali. Fine dei nostri servizi.

TOUR GALLERY

viaggio-in-giappone-a-settembre-autunno
viaggio-in-giappone-a-settembre-cerimonia-del-té
viaggio-in-giappone-a-novembre-himeji
viaggio-in-giappone-a-settembre-kyoto
viaggio-in-giappone-a-settembre-osaka-castello
viaggio-in-giappone-a-settembre-autunno
viaggio-in-giappone-a-settembre-cerimonia-del-té
viaggio-in-giappone-a-novembre-himeji
viaggio-in-giappone-a-settembre-kyoto
viaggio-in-giappone-a-settembre-osaka-castello
facebook