CRETA

L’ISOLA DOVE NACQUE IL MITO

Viaggio a Creta

La mitologia è di casa a Creta. Zeus, che qui fu allevato, in forma di un toro bianco, portò Europa a Creta, e qui con lei generò tre figli.

Uno di essi, Minosse, rivendicò il trono dell’isola per mezzo di un altro toro bianco che Poseidone fece uscire dalle onde del mare. Pasifae, moglie di Minosse, s’innamorò morbosamente del toro e chiese a Dedalo, famoso architetto ateniese in esilio a Creta, di costruire una vacca di legno per poter accoppiarsi con l’animale.

Dall’unione di Pasifae e il toro nacque il Minotauro, corpo umano e testa taurina, che Minosse rinchiuse in un labirinto, dove, ogni anno, sette giovani e sette fanciulle ateniesi venivano sacrificati per saziare la sua fame di carne umana. Teseo, figlio del re di Atene, con l’aiuto di Arianna, figlia di Minosse e sorellastra del Minotauro, che gli suggerì di legare all’ingresso del labirinto un filo da dipanare mano mano che vi procedeva, ucciso il Minotauro, Teseo riavvolse il filo e ritrovò l’uscita.

Arianna fuggì con Teseo, che però l’abbandonò addormentata sull’isola di Nasso, ma questa è un’altra storia…

 

Inizia insieme a noi il tuo viaggio a Creta:
– Viaggio a Creta: cosa vedere
– Creta terra di miti
– Viaggio a Creta cosa serve
– Consigli per un viaggio a Creta

 

Viaggio a Creta: cosa vedere

L’isola di Creta è un vero e proprio gioiello immerso in acque turchesi. Scegliere cosa visitare di quest’isola è davvero un’impresa perché ogni angolo nasconde un tesoro.

Tra il III e II millennio a.C., Creta fu il centro più importante della civiltà minoica, una delle più antiche civiltà avanzate d’Europa. Il suo nome proviene dalla presenza di una grande quantità di creta e argilla, materiale con cui gli abitanti costruivano utensili e vasi.

Subì numerose conquiste, nel corso dei secoli, da micenei, greci, romani, bizantini, musulmani andalusi, veneziani e turchi ottomani: questo susseguirsi di poteri è ben rappresentato e tutt’ora raccontato dall’architettura, dai costumi e dalle usanze dell’isola.

Per scoprirla nei dettagli non perderti una visita al Museo archeologico di Iraklion.

 

Creta terra di miti

Quando si pensa a Creta, il primo pensiero va sicuramente ai miti dell’antica Grecia. Quest’isola è protagonista delle cronache, fin dai tempi più antichi.

Spesso gli antichi utilizzavano le leggende come mezzo con cui spiegare delle verità storiche. La stessa fondazione di Creta è stata spiegata tramite un mito. Uno dei più famosi è sicuramente il mito del Minotauro e il labirinto.

Secondo la leggenda, collegate a questo mito sono per esempio le rovine del Palazzo di Cnosso, palazzo voluto dal re Minosse e costruito da Dedalo a scopo difensivo, circondato da colline verdeggianti di ulivi e vigneti. La cosa interessante e curiosa è che ogni mito si ricollega ad un’altra leggenda dando vita all’intera storia di Creta, del suo sviluppo e delle sue tradizioni.

 

Viaggio a Creta cosa serve

I cittadini italiani possono viaggiare per turismo a Creta. È necessario viaggiare con carta d’identità valida per l’espatrio e in corso di validità.
Controlla il sito ufficiale di VIAGGIARE SICURI per gli ultimi aggiornamenti.

 

Consigli per un viaggio Creta

Sapevi che a Creta esiste una città ispirata a Venezia? Si tratta di Chania ed è una delle tappe che non puoi perderti, durante il tuo viaggio a Creta. Qui l’impronta della Serenissima ricorre sia nell’architettura delle antiche abitazioni affacciate sul porto, sia nell’Arsenale, molto simile a quello di Venezia.

Bellissima al mattino, accesa nei colori pastello del centro storico. Magica la sera, quando la luce del tramonto dipinge d’oro la sua moschea.

Assaggia la cucina tipica cretese basata sugli ingredienti della dieta mediterranea. Tra zuppe di verdure e legumi, antipasti in stile greco-turco (mezé), verdure selvatiche cotte (horta), carni cotte al forno marinate nel miele, focaccine ripiene di erbe o ricotta, spiedini di carne (souvlaki).

Maialino al forno, la moussakà (simile alla nostra parmigiana di melanzane) e addirittura le lumache di montagna cotte in olio e rosmarino!

E per conlcudere il pasto… raki per tutti! Una grappa tipica dell’isola.

 

È il momento di iniziare il tuo viaggio: si parte a Ottobre 2024.

MAPPA DEL VIAGGIO

mappa-creta

 

Programma di viaggio organizzato a Creta in breve

1° giorno, mercoledì 09 ottobre 2024: Bergamo Orio al Serio > Iraklion
Ritrovo dei signori partecipanti all’aeroporto di Bergamo Orio al Serio, disbrigo delle formalità d’imbarco e doganali e partenza con volo low cost Ryan Air FR323 delle 8h15 per Iraklion. All’arrivo, previsto alle 11h55 locali, dopo 2h40’ di volo, trasferimento in centro città, pranzo libero e prima visita panoramica. Al termine trasferimento in hotel, sistemazione nelle camere riservate e cena.

2° giorno, giovedì 10 ottobre 2024: Iraklion > Cnosso > Iraklion
Pensione completa. Partenza per la visita delle rovine del Palazzo di Cnosso (5 km, 15’). Al termine rientro al centro di Iraklion (5 km, 15’) per la visita del Museo Archeologico e alla città. In serata, rientro in hotel e cena.

3° giorno, venerdì 11 ottobre 2024: Iraklion > Malia > Altopiano di Lassithi > Psychro > Iraklion
Pensione completa. Mattinata dedicata alla visita del Palazzo di Malia (41 km, 45’), dell’altopiano di Lassithi (24 km, 45’) e delle grotte di Dite presso Psychro (9 km, 20’). Rientro a Iraklion (60 km, 1h30’) nel tardo pomeriggio. Cena in hotel.

4° giorno, sabato 12 ottobre 2024: Iraklion > Aghios Nikólaos > Spinalonga > Iraklion
Pensione completa. Intera giornata dedicata alle visite di San Nicolò (63 km, 1h) e Spinalonga (15 km, 30’+20’ di battello), con pranzo sul battello. Dopo le visite rientro a Iraklion (65 km, 1h15’) e cena in hotel.

5° giorno, domenica 13 ottobre 2024: Iraklion > Gortina > Festo > Matala > Rethymno
Pensione completa. Giornata ¬¬¬dedicata alla visita dei siti archeologici del sud dell’isola, Gortina (50 km, 1h), Festo (17 km, 30’) e spiaggia di Matala (15 km, 30’). Al termine, partenza per Rethymno (78 km, 1h45’) discesa in hotel, sistemazione nelle camere riservate e cena.

6° giorno, lunedì 14 ottobre 2024: Rethymno > La Canea > Aghìa Triada > Akrotiri > Lago di Kournas > Rethymno
Pensione completa. Partenza per la visita panoramica della Canea (61 km, 1h15’). Nel pomeriggio visita del monastero di Aghìa Triada (17 km 30’) e visita panoramica della penisola di Akrotiri. Sulla via del ritorno, sosta per una breve passeggiata sulle rive del lago di Kournas (53 km, 1h). Al termine rientro in hotel a Rethymno (27 km, 30’) e cena.

7° giorno, martedì 15 ottobre 2024: Rethymno > Arkadi > Rethymno
Pensione completa. Partenza per la visita del monastero di Arkadi (21 km, 45’), rientro a Rethymno (21 km, 45’), visita panoramica della città e cena in hotel.

8° giorno, mercoledì 16 ottobre 2024: Rethymno > Chania > Bergamo Orio al Serio
Prima colazione in hotel. Trasferimento all’aeroporto di Chania (70 km, 1h30’) in tempo utile per l’imbarco sul volo low cost Ryan Air FR4549 delle 15h50 per Bergamo Orio al Serio. L’arrivo a Bergamo Orio al Serio è previsto alle 17h35 locali, dopo 2h45’ di volo.

TOUR GALLERY

viaggio-a-creta-taverna
viaggio-a-creta-centro-storico
viaggio-a-creta-arkadi
viaggio-a-creta-spinalonga
viaggio-a-creta-cnosso
viaggio-a-creta-taverna
viaggio-a-creta-centro-storico
viaggio-a-creta-arkadi
viaggio-a-creta-spinalonga
viaggio-a-creta-cnosso
facebook