ANDALUSIA E TOLEDO

MADRID, ANDALUSIA E TOLEDO: RITMO ANDALUSO

Scopri il nostro viaggio a Madrid: Andalusia e Toledo, con partenze da maggio a ottobre. Le partenze sono disponibili su richiesta dai principali aeroporti italiani.

Andalusia, una regione orgogliosa, ricca di tradizioni, di storia e di passioni. Ricca di calore, definita da molti il ponte tra due continenti, quello europeo e quello africano. Qui, un suono solo è inconfondibile, immediato e antico. È il suono potente, penetrante, coinvolgente del flamenco. Non solo una danza, una musica, una pittura, ma un modo di pensare, di essere, di interpretare l’esistenza. Fortemente influenzato dai nomadi gitani, il flamenco vanta atavici ricordi di mori ed ebrei, di genti che, sfuggite a varie persecuzioni, inneggiavano alla vita alla propria maniera, tramandando i loro usi oralmente, di generazione in generazione.

 

Madrid. La città nasce in tempi relativamente recenti per opera di un emiro musulmano, Mohamed I, che nel 865 decide di costruire nel sito dell’attuale capitale spagnola una fortezza, che chiamò Magrit. La posizione strategica sulla riva del Manzanares e al centro della Meseta, rese il luogo motivo di scontri frequenti tra Cristiani e Musulmani, fino all’arrivo di Alfonso IV di Castiglia all’inizio del Mille.

 

Tappa immancabile è a Jerez de la Frontera per la degustazione dei vini. Questa città è stata fondata dai Fenici con il nome di Xera, la città divenne prima Ceret, poi Asta Regia in epoca romana, Sherish durante la dominazione araba. Quando il Regno di Castiglia prese la città nel 1264, il nome divenne Xerez de la Frontera, e poi Jerez. La forma arcaica Xerez si ritrova delle denominazioni con cui è noto nel mondo il celebre vino locale, che è xerez in portoghese, sherry in inglese, in inglese, xérès in francese e xeres in italiano. Le prime viti furono portate dai Fenici intorno al 1100 a.C. Con queste uve si produceva un vino di alta gradazione, che era cotto affinché non si rovinasse con il trasporto. Il consumo di vino continuò anche sotto gli arabi, nonostante la proibizione del Corano.

 

Quali documenti ti servono per un viaggio in Andalusia?
I cittadini italiani possono viaggiare per turismo in Spagna.
Si richiede il Green Pass da ciclo vaccinale o da guarigione, OPPURE in mancanza di questi, risultato negativo di un tampone antigenico effettuato nelle 24 ore prima dell’imbarco.
Controlla il sito ufficiale di VIAGGIARE SICURI per gli ultimi aggiornamenti.

TOUR MAP

TOUR GALLERY

viaggio-spagna-granada
viaggio-spagna-jerez
viaggio-spagna-madrid
viaggio-spagna-siviglia
viaggio-spagna-toledo
viaggio-spagna-granada
viaggio-spagna-jerez
viaggio-spagna-madrid
viaggio-spagna-siviglia
viaggio-spagna-toledo
facebook